Utilizzo della sigaretta elettronica per smettere di fumare, funziona?

Tantissime persone decidono di smettere di fumare utilizzando la sigaretta elettronica.

È la strada giusta da prendere?

Qual è il percorso da seguire?

La sigaretta elettronica aiuta, ma alla base deve esserci un cambio di mentalità e molta forza di volontà.

Perché preferire la sigaretta elettronica a quella tradizionale?

Da quando la sigaretta elettronica ha fatto il suo esordio sul mercato mondiale, è parso subito chiaro a tutti che questo dispositivo elettronico avrebbe potuto dare un contributo decisivo alla cura del tabagismo e aiutare milioni di persone in tutto il mondo a seguire uno stile di vita più salutare.

Il fumo di tabacco, infatti, contiene un mix pericolosissimo di più di 4.000 sostanze nocive, in grado di causare danni devastanti alla salute umana, tra cui tumori e infezioni gravi.


​​​​​Svapare, ossia fumare con una sigaretta elettronica, è un atto intrigante che trasforma il concetto stesso di fumare. È una nuova esperienza.

Prima di tutto evita l’inalazione delle principali sostanze tossiche che provocano un danno alla salute.

In più, l’utilizzo dell’ecigarette rappresenta un buon metodo per abbandonare gradualmente la dipendenza dalla nicotina ed è un valido aiuto per smettere di fumare limitando il rischio di malattie, come il tumore.
 

Per questo infatti…

In Italia, quattro fumatori su dieci usano le sigarette elettroniche e sono molti quelli che hanno deciso di intraprendere questa nuova esperienza legata al fumo dopo essersi convinti che i problemi causati dalle classiche sigarette di tabacco non sono solo quelli che riguardano la propria persona, ma anche quelli che colpiscono, a causa del fumo passivo, chi sta intorno.


Quindi, la sigaretta elettronica aiuta a smettere di fumare?

Si, la sigaretta elettronica è un validissimo aiuto per togliere il brutto vizio del fumo. 

Basti pensare che Umberto Veronesi, luminare della medicina italiana, era a favore di questo strumento proprio come supporto ai tabagisti per perdere l’abitudine di fumare.

Inoltre la sigaretta elettronica permette di mantenere tutta la gestualità del momento, quindi non tronca le abitudini anche sociali di chi fumava (il passare una pausa tra colleghi, il godersi il fumo durante una serata o dopo cena, ecc).
 

Ecco qualche esempio per aiutare chi vuole passare allo svapo…

Consigli per smettere di fumare con la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica, come già anticipato, non contiene e non genera quelle sostanze tossiche legate al tabacco. Basterebbe già questo per convincere i fumatori a passare dall’altro lato della “barricata”.

Inoltre, fumare un’e-cig significa intraprendere un percorso di disintossicazione dall’abitudine al fumo evitando uno dei principali effetti collaterali dell’astinenza: l’ingrassamento.


Chi vuolesmettere di fumare dovrebbe considerare la questione esattamente come una dieta: o si fa bene, o non si fa. Non esistono mezze misure o eccezioni che, lo sappiamo, puntualmente diventano regole.


Ecco quindi alcuni consigli per smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica:

  • Buttare via tutte le sigarette tradizionali: si avranno meno tentazioni di fumarne anche soltanto una durante il giorno e di preferire queste alla e-ci
  • Mantenere le stesse abitudini di fumata: non aumentare la quantità di “fumate” al giorno rispetto a quanto fatto in passato. Se prima di utilizzare la e-cigarette si fumavano 8 sigarette al giorno, svapare 8 volte al giorno.
  • È necessario considerare la sigaretta elettronica in maniera identica a una classica rispetto alle abitudini quotidiane. Se prima si fumava solo in determinati orari o in alcune situazioni cercare di non cambiare abitudine, se in casa non si fuma, in casa non si svapa.
  • Mantenere il tipo di tiro di guancia della sigaretta tradizionale: si riempie la bocca, si aspira e si soffia fuori il vapore. 
  • Usare liquidi da vaporizzare via via con meno concentrazione di nicotina.
  • Utilizzare una batteria con un’autonomia capace di durare tutta la giornata: in questo modo non ci sarà bisogno di ricaricarla durante il giorno e non ci saranno scuse per andare dal tabaccaio a comprare le sigarette tradizionali.
  • Non farsi influenzare da chi svapa da più tempo: le esigenze cambiano di persona in persona!




 

Lascia un commento